Vignette

20-20-20 Se Confindustria è miope il Governo è cieco come Mr.Magoo

Verifica questa notizia !

Donald Sull la chiama “sindrome dell’inerzia attiva”, essa scatta quando le imprese in un mutato quadro ambientale, reagiscono forzando la mano sulle caratteristiche considerate le radici dei successi fin al momento conseguiti. Così facendo, secondo Sull, i manager lavorano attivamente per accelerare il fallimento della propria impresa. E’ quello che sta accadendo alla Confindustria del nostro paese fra l’altro con l’approvazione di un governo che, schiavo del consenso formale che i sondaggi gli servono tutti i giorni, abbandona il timone della nave Italia “indifferente a tutti gli equipaggi“.

Prima Jeremy Rifkin e ora Sarkozy stanno cercando di convincere l’Italia che o si innova o si muore.

Quello che è ormai evidente è che in Italia le elezioni sono state vinte con le energie residuali dell’ex ideologia liberista di Bush. Ciò è testimoniato dal fatto che il nostro premier qualche giorno fa ha affermato che Bush sarebbe <<passato alla storia>> proprio il giorno prima che lo stesso Mc Cain era stato costretto ad affermare “Io non sono Bush”, testimoniando che il giudizio degli americani sul Presidente uscente è netto e intransigente: egli è la causa della terribile crisi che attraversa il mondo.

Tutto il mondo lo sa tranne Berlusconi e l’Italia, che evidentemente vuole restare legata ai miti della deregulation e preferisce essere la regina delle ultime invece di competere, come potrebbe e dovrebbe, coi grandi. Salva l’Italia

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>