Vignette

Buona Pasqua con la ciaramicola perugina

Verifica questa notizia !

Se Walter Benjamin avesse conosciuto la ciaramicola avrebbe senz’altro inserito Perugia nel suo bellissimo “Immagini di città” dove, come per Napoli, si associano dolci ed abitudini cittadine.

Questo dolce pasquale rappresenta la città di Perugia in maniera perfetta e la sua storia la vuole ora ambasciatrice della città al cospetto del Papa Re, ora regalo offerto dalle ragazze che si “sceglievano” il marito offrendogli la ciaramicola quale pegno di amore.

Al centro non è bucata, come a volte capita di vedere, proprio perché rappresenta la collina di Perugia e la meringa compone cinque creste, come cinque sono le porte dei rioni della città. (Porta Sole, Porta S.Angelo, Porta S.Susanna, Porta San Pietro, Porta Eburnea).

I suoi colori sono ovviamente il bianco e il rosso, mentre le praline che la cospargono sono di colore blu, come l’acqua del Trasimeno (lago di Perugia), verde come l’erba delle colline e giallo come il frumento della campagna circostante la città.

Buona Pasqua a tutti.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>