Vignette

Banda larga, Belpaese in ritardo

Verifica questa notizia !

Banda larga, Belpaese in ritardo

Un sogno per 12 italiani su 100

Vi ricordate le famose tre “I” dell’inizio degli anni 2000?

Internet, Impresa, Inglese

Dopo dieci anni praticamente ininterroti di governo Berlusconi, per giunta con maggioranze rilevanti, oggi un superconsulente del governo esprime un rapporto impietoso sullo stato dei servizi a banda larga del nostro paese. Secondo la Telecom il territorio italiano è coperto per il 98% ma le connessioni nominali sotto 1 mb/secondo per il consulente non sono affatto all’altezza delle aspettative degli utenti né in grado di rappresentare una offerta sufficiente.

Il punto sembra essere che “Telecom può offrire solo questo tipo di Adsl mignon nelle aree sprovviste di fibra ottica. E Telecom, al momento, non ha nessun piano di espansione per coprire queste zone con fibra ottica”.

Secondo il consulente bisogna fare investimenti importanti.

Ora dico: non è che ne chiederemo troppe ad un governo che dice di avere un consenso imbarazzante?

Si dirà, ok con Iternet è andata male ma chi se ne importa tanto ci sono le televisioni (ahi, non è che ….. ma no dai!).

Con l’impresa? Certo i dati del PIL sono impressionanti ma chi lo dice è un menagramo, una Cassandra e per di più comunista.

L’Inglese allora? Quello va decisamente meglio: Mr. Obamaaaaaaa!

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>