Vignette

Ferro di Cavallo, Perugia – via i ruderi pericolanti, spunta un percorso verde

Verifica questa notizia !

Il Comune chiede all’Ater di ripristinare le condizioni di sicurezza dietro le scuole.di Alessandra Borghi leggi l’articolo

Un mini percorso verde al posto di un’area di fatto inutilizzata, ingombra di ruderi pericolanti e invasa da vegetazione poco curata. E’ questo l’obiettivo di un piano cui ha dato il via il Comune segnalando all’Ater la necessità di recuperare la zona retrostante le scuole di Ferro di Cavallo.

Si tratta di una lingua di terra che si estende come un anello tra via Gregorovius e via Manno ed è di proprietà dell’Azienda per l’edilizia residenziale (che un tempo possedeva al 100% anche le case a valle). Il tratto iniziale è adiacente alle scuole elementare “Lambruschini” e media “Colombo”. Dà l’impressione di una continuazione dell’area verde, ma in realtà, se ci si addentra, si nota subito la presenza di ciò che resta di manufatti risalenti, probabilmente, a diversi decenni fa.

Sprofondati fra intrichi di piante, spuntano muri tirati su a secco che si reggono per scherzo e rendono il punto poco raccomandabile alla frequentazione di chiunque, specie di bambini. Dato questo ingresso poco incoraggiante, non si è certo invitati ad addentrarsi nello spazio verde.

A luglio un sopralluogo dei tecnici del Comune e del delegato territoriale del sindaco, il consigliere comunale Nicola Mariuccini, è stato sollecitato vicino alle scuole dal presidente del centro socio-culturale Gianni Bulletti per arrivare a installare tre telecamere anti-vandali e anti-pusher (telecamere che, tra l’altro, hanno funzionato se ora “certi movimenti sono pressoché scomparsi”).

Proprio in quell’occasione è emersa la situazione dell’area di proprietà Ater. La macchina che amplierà l’offerta di verde pubblico a disposizione della frazione si è attivata in fretta. “Il Comune ha segnalato all’Ater di ripulire – ricorda il consigliere Mariuccini – e di eliminare, in particolare, i manufatti pericolanti.

Saranno anche spostate altrove piccole baracche costruire sul terreno di proprietà dell’Azienda”. “Siamo abituati a collaborare con i comuni e in particolare con Perugia – dice Maria Grazia Ricci del consiglio di amministrazione dell’Azienda – e stiamo già affidando i lavori a una ditta per ripristinare condizioni di sicurezza e decoro. Nel giro di poche settimane partiranno”.

Poi l’area sarà data in concessione gratuita all’ente locale, che provvederà a realizzarci un viale e l’illuminazione. L’ultimo tassello dovrebbe essere la convenzione tra Comune e centro socio-culturale per l’affidamento della cura del verde. “Un piccolo percorso verde sarebbe un bel regalo per Ferro di Cavallo – commenta il presidente del centro Bulletti – siamo anche pronti a studiare una denominazione opportuna, lo faremo quando ci faranno questo regalo. Speriamo presto”.

1 comment to Ferro di Cavallo, Perugia – via i ruderi pericolanti, spunta un percorso verde

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>