Vignette

Il PD è morto giovane perchè è nato vecchio come Benjamin Button. No a scissioni, il futuro della sinistra è nel PD

Verifica questa notizia !

Sta subdolamente prendendo corpo una ipotesi di governo che parte proprio da dove è morto il PD e cioè dal tradimento su Prodi.

È inaccettabile che tutte le idee che, seppur in forma diversa e con qualche distinguo, sono state fin quì formulate e presentate con eventi di popolo come le primarie di novembre 2012, possano spegnersi di botto in un governo del Presidente a cui il PD non riesce nemmeno a fornire una proposta.

Bersani si è dimesso ma l’idea di PD non può morire con quel dignitoso gesto.

Il PD era nato tardivamente come confluenza di due correnti del pensiero politico nazionale e europeo che facevano capo alla sinistra liberal democratica e al cattolicesimo democratico;  la crisi economica ha spazzato via la sinistra delle opportunità, mentre le dimissioni di Ratzinger hanno palesato i ritardi del pensiero cattolico e il nuovo corso di Papa Francesco apre spazi a riflessioni del tutto nuove e alternative per la Chiesa.

La vicenda Rodotá (figura di altissimo profilo intellettuale con forte valore innovativo) ha palesato drammaticamente questa empasse, almeno per quel che riguarda la sinistra, evidenziando quanto essa in Italia sia presa fra la nevrotica difesa della tradizione e l’incapacità di trovare una chiave di futuro.

Sono convinto che la parte della sinistra nel nostro paese, non possa che recitarsi dentro il Partito Democratico e che vadano pertanto evitate scissioni che condurrebbero a nuove implosioni,  come  l’azzeramento di Rivoluzione Civile e il flop di Sel viste alle ultime elezioni.

L’ipotesi di individuare in Renzi la figura del PD che possa rinnovare la sinistra, assume per paradosso, in questo quadro, non solo una opzione tattica bensì l’unica possibilità di  trovare, in chi ha almeno fatto le primarie, la persona in grado di interpretare il senso di incrocio di culture che fu del primo Ulivo e tuttavia rinnovato in nuove formulazioni e prospettive future.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>