Vignette

Davvero sensazionale Steve McCurry con le sue foto sull’Umbria; 100 perle e un peccatuccio

Verifica questa notizia !

Il Pian Grande di Casteluccio

Il grande fotografo steve McCurry ha svolto al meglio il ruolo assegnatogli dalla nostra regione di parlare dell’Umbria con le sue luci iperreali con i suoi colori così veri da non sembrarlo.

Ne esce un’ Umbria dalle radici profonde, di contadini dai visi scavati, di paesaggi agricoli visti con gli occhi della fatica di chi lavora nei campi più ancora che del turista meravigliato dagli scorci mozzafiato.

Le foto hanno valenza turistica ed è comprensibile come l’artista si sia concentrato sugli aspetti estetici della nostra terra, quelli in grado di creare emozioni positive e capaci di invogliare il viaggiatore a dirigere la barra sull’Umbria.

Non nascondo però che mi sarebbe piaciuto che l’occhio sperimentato e capace del grande fotografo americano avesse puntato l’obiettivo anche su qualche nostra ferita, su qualche errore urbanistico o sull’ “Horror Pleni” che a volte contraddistingue la parte meno patinata del nostro paesaggio.

La fotografia di Steve McCurry è nota per essere capace di sapere far parlare i tagli e le tumefazioni che la vita e la presenza dell’uomo più o meno consapevolmente infligge al paesaggio.

Dare conto di ciò avrebbe rappresentato un monito, la volontà della nostra regione di affrontare il futuro e la modernità senza ferire la storia.

4 comments to Davvero sensazionale Steve McCurry con le sue foto sull’Umbria; 100 perle e un peccatuccio

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>