Vignette

Piazza Grimana – Caro Sindaco, si allo spirito bipartisan su una idea condivisa

Verifica questa notizia !

romizipiazzagrimana Caro Andrea Romizi, Sindaco di Perugia;

nella scorsa consigliatura avevamo presentato insieme un ordine del giorno in cui, io dai banchi della sinistra tu da quelli della destra chiedevamo all’amministrazione comunale un interessamento riguardo a Piazza Grimana. Come ricorderai l’ordine del giorno muoveva da due motivazioni di fondo: la prima è che l’identità di una piazza, cruciale per la nostra città e su cui insiste l’Arco Etrusco, non può e non deve essere oggetto di disputa politica ma deve invece favorire il più proficuo coinvolgimento di tutti i cittadini sia nelle scelte che nella fase di attuazione; la seconda era chiarire che l’obiettivo fosse quello di “riportare” Piazza Grimana al centro della città “Il corso cittadino deve essere quello che va dal Frontone al Tempio di Sant’Angelo” dicesti tu con una battuta illuminata. Nel merito dicemmo che: “l’odierna configurazione di Piazza Grimana è quella di un imbuto che accoglie un flusso continuo di auto, moto e traffico pesante, parcheggi ingombranti e inopportuni, semafori che inducono la stanzialità dei veicoli e la conseguente produzione di gas di scarico altamente lesivi per i monumenti; tutto ciò non permette ai turisti, ma soprattutto ai cittadini di ammirare la piazza nel suo complesso (unendo con lo sguardo i monumenti che vi si affacciano e il panorama da via Battisti), di viverla, di considerarla un luogo “per stare” e non solo per transitare;” Nel metodo, convocammo le associazioni culturali e cittadine per condividere l’idea e coinvolgerle nel progetto di rilancio della Piazza su cui stavamo impegnando il Comune a: “- ridisegnare Piazza Grimana affinché, pur non perdendo la caratteristica di strategico punto di snodo e di accesso alla città, sia attraversata da un volume di traffico attenuato, strettamente necessario al passaggio, vengano eliminati i parcheggi impropri e il traffico pesante; Ci fu qualche ritardo da parte dell’amministrazione, anche a causa del fatto che la piazza era interessata da altre soluzioni urbanistiche che ne prevedevano lo stravolgimento, con un progetto suggestivo certo ma del tutto diverso nel merito e nel metodo da quello che avevamo portato avanti io e te. Noi pensavamo che la piazza esistesse già e semmai fosse necessario togliere e non aggiungere; pensavamo servisse cucire Piazza Grimana con il centro per farne una piazza vissuta con rispetto ed attenzione e non solo un palcoscenico per turisti di passaggio. Caro Andrea oggi che tocca a te, oggi che sei il Sindaco di questa nostra meravigliosa città sono a chiederti di recuperare lo spirito con il quale promuovemmo la nostra iniziativa, sostenendo le associazioni che stanno giustamente e tenacemente portando avanti la nostra battaglia. Rimaniamo su posizioni politiche differenti ma se porterai avanti queste idee, su Piazza Grimana avrai il mio sostegno.

1 comment to Piazza Grimana – Caro Sindaco, si allo spirito bipartisan su una idea condivisa

  • Paolo Camerieri

    Credo che Piazza Gramina meriti un’iniziativa congiunta. Sarebbe altamente auspicabile un accordo come propoto da te.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>